Top

News

Il 2 giugno alle 20:30 allo stadio Bruno Nespoli di Olbia, nell’ambito del torneo mondiale Manlio Selis, si svolgerà il derby delle isole, la Natzionale sarda di calcio sfiderà la Squadra Corsa nel trofeo che sarà dedicato a Edmond Simeoni ed Antoni Simon Mossa.

Forte del debutto a Nuoro del 19 marzo, la Natzionale Sarda affronterà la prima sfida internazionale proprio con i fratelli della Corsica in un derby all’insegna del rispetto reciproco e della maggior conoscenza dei nostri popoli. Una partita carica di significati e contro un avversario di prestigio che ha già disputati diversi incontri amichevoli con nazionali FIFA.

Per la Natzionale sarda guidata da Bernardo Mereu sarà l’occasione per confrontarsi in ambito internazionale e consolidare e rafforzare il gruppo.

FINS - Federatzione Isport Natzionale Sardu e la Corsica Football Association sono lieti di invitarvi alla conferenza stampa del match Sardegna - Corsica che si terrà mercoledì 17 aprile presso l’hotel Geovillage di Olbia alle ore 11:30. Alla conferenza stampa saranno presenti: Gabrielli Cossu, Presidente di...

Bruno Corda, 54 anni, assicuratore di Cagliari, è stato eletto Rappresentante degli Azionisti della Natzionale Sarda durante la prima Assemblea degli azionisti che si è tenuta ieri a Pabillonis.

«Il rappresentante degli azionisti è un ruolo fondamentale di raccordo tra gli oltre 1300 azionisti della Natzionale Sarda e la dirigenza che sta portando avanti il progetto – ha commentato Gabrielli Cossu, presidente di FINS – Federatzione Isport Natzionale Sardu – A partire da oggi avremo un canale in più per ascoltare e accogliere le proposte che arrivano dai nostri supporter e tifosi.»

La prima campagna di azionariato popolare che si è svolta alla fine del 2018 è stata fondamentale per finanziare e sostenere le prime attività della Natzionale, compresa la prima partecipazione internazionale nel torneo Europeo nella categoria No Limits e lo storico debutto di Nuoro.

Grande successo di partecipazione alla prima gara sarda di Hunter Field Target che si è tenuta nella cornice del Lago Omodeo a Boroneddu domenica 31 marzo. Quattordici iscritti con famiglie a seguito, provenienti da tutta la Sardegna (il partecipante più lontano veniva da Cannigione), si sono sfidati nelle 30 postazioni di tiro, divertendosi e passando una bella mattinata in compagnia.

I vincitori divisi per categoria sono:

  • Categoria PCP: Giovanni Manca;
  • Categoria Springer: Giovanni Mullano;
  • Categoria Lady: Ester Pinna.

L’associazione Hunter Field Target Sardigna, organizzatrice dell’evento, porterà i colori della Sardegna ai mondiali di Giugno che si svolgeranno in Polonia.

Domenica 31 Marzo a partire dalle 9:00 si terrà a Boroneddu la prima gara del Campionato Sardo di Hunter Field Target, una nuova disciplina che entra a far parte di FINS – Federatzione Isport Natzionale Sardu.

Accogliamo con interesse l’ingresso di questa nuovo sport che sta muovendo i primi passi in Sardegna. L’associazione Hunter Field Target Sardigna è già riconosciuta a livello mondiale dalla federazione internazionale WHFTO e parteciperà ai campionati mondiali mondiali tramite la nostra Natzionale sarda di HFT.

Marco Ruzittu, Marco Russu, Simone Varrucciu, Marco Cabeccia, Giampaolo Sirigu, Claudio Pani, Daniele Bianchi, Alessandro Masala, Daniele Molino, Paolo Palmas, Francesco Virdis. Sono gli 11 giocatori che hanno debuttatto ufficialmente, martedì 19 marzo 2019, nella Natzionale Sarda de Bòcia contro gli “Istràngios de Sardigna”, rappresentativa di stranieri che giocano in Sardegna. Insieme a loro, Alessandro Lai, Antonio Usai, Gianni Toni, Alessio Fadda, Stefano Mereu, Andrea Porcheddu, Samuele Spano, Emanuele Fini, Alessandro Cadasu, Robert Acquafresca, Paolo Dametto, Roberto Corrias, Nicolò Sanna, hanno completato la rosa a disposizione del mister Bernardo Mereu, del vice allenatore Stefano Udassi, del direttore generale Vittorio Sanna e del team manager Marcello Sanfelice. Uno staff d’eccezione, completato dal medico sociale Daniele Farci, dal preparatore atletico Fabrizio D’Elia, dai massaggiatori Carlo Pusceddu e Rossano Mastino e dal magazziniere Gigi Manca e il suo aiuto Danilo Serpi, dall’organizzazione FINS e dai volontari che hanno permesso l’ottima riuscita della manifestazione. Lo Stadio Frogheri di Nuoro, grazie alla disponibilità della Nuorese Calcio, a partire dal suo presidente Michele Artedino, col team manager George Dousse (e mister degli Istràngios), il segretario generale Antonio Mingioni, staff tecnico e fisioterapico, ha fatto da scenario per il debutto storico della Natzionale Sarda.